Soci e Collaboratori

Guido Calori

Scultore, la sua collaborazione con le Fornaci San Lorenzo è soprattutto individuabile in alcune plastiche dello stabilimento termale Lorenzo Berzieri di Salsomaggiore, come i bassorilievi con odalische ai lati dell’ingresso e le chimere che affiancano la scritta THERMAE.


 

Vittorio Giunti

E’ uno dei soci fondatori dell’Arte della Ceramica assieme a Galileo Chini, Giovanni Montelatici e Giovanni Vannuzzi. Abbandona il suo lavoro di ragioniere per dedicarsi interamente alla direzione tecnica dell’impresa. In seguito a divergenze con la direzione esce dall’impresa nel 1901. Fonda un’altra manifattura denominata Società Ceramica Artistica Fiorentina, che fallirà dopo poco tempo. Nel 1927 è autore per le edizioni Hoepli di un interessante trattato dal titolo La maiolica italiana.


 

Giovanni Montelatici

E’ uno dei quattro soci fondatori dell’Arte della Ceramica. Il suo compito nella fabbrica è decoratore. Contemporaneamente continua l’attività nel settore dell’arte musiva nel suo laboratorio di via Arnolfo, diretto artisticamente da Galileo Chini. Tra il 1899 ed il 1900 si dimette dall’Arte della Ceramica per far fronte agli impegni di mosaicista.


 

Giovanni Vannuzzi

E’ uno dei quattro soci fondatori dell’Arte della Ceramica. Il suo ruolo nella manifattura è quello di decoratore. A lui si devono anche alcuni bozzetti per piatti in cui è visibile chiaramente sia l’influenza Art Nouveau di matrice franco - belga che suggestioni del mondo visionario di Füssli e di Blake. Abbandona la manifattura nel 1901.


 

Itinerario Liberty - Planning and Realization - Stefano Pelosi - www.stefanopelosi.it